Top

Blog

LE FIGURE PROFESSIONALI IN UN’OFFICINA DI MECCANICA DI PRECISIONE

La larga diffusione dei sistemi di automazione dei processi produttivi e l’innovazione tecnologica diffusasi molto rapidamente in questi ultimi anni, hanno evidenziato la difficoltà di reperire sul mercato del lavoro quelle figure professionali dotate delle necessarie competenze tecniche da impiegare in un’officina di meccanica di precisione.
Le nuove tecnologie, se da una parte aiutano le imprese ad affrontare in maniera più competitiva il mercato, dall’altra impongono alle risorse umane impiegate il possesso di qualità e competenze molto alte.

Figure professionali richieste nelle officine meccaniche

Le officine meccaniche di precisione sono un punto di riferimento sia per l’efficienza produttiva sia per il loro alto livello di innovazione tecnologica. Esse hanno la capacità di creare nuovi posti di lavoro e rappresentano così un’opportunità molto interessante sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo per il Paese.
Le figure professionali con profili tecnici altamente specializzati sono fortemente richieste dalle officine di meccanica di precisione.
Le persone capaci di gestire processi e cicli produttivi e in grado di garantire alti standard di efficienza e di qualità hanno la concreta possibilità di essere inserite in questo contesto lavorativo.
Le aziende meccaniche, oltre alle tradizionali figure professionali appartenenti all’area meccanica, richiedono la presenza di operatori alle macchine utensili a controllo numerico computerizzato. Si tratta di figure professionali in un’officina di meccanica di precisione aventi un ruolo determinante e delicato per l’intero processo produttivo.

Quali figure professionali lavorano in un’officina meccanica di precisione?

Le figure professionali che lavorano all’interno di un’officina di meccanica di precisione sono diverse. Vediamole insieme:

Operatore di macchinari a controllo numerico CNC

Le figure professionali impiegate sui macchinari a controllo numerico sono:

  • Conduttore fresa CNC
    Figura professionale che utilizza normalmente la fresa a controllo numerico e che è in grado di apportare eventuali piccole modifiche ai programmi per il controllo.
  • Conduttore tornio CNC
    Figura professionale che utilizza i torni a controllo numerico e sa apportare semplici modifiche ai programmi per il controllo, con una buona conoscenza delle tecnologie per l’asportazione del truciolo.

L’Operatore di macchinari a controllo numerico utilizza i macchinari CNC per svolgere la lavorazione di pezzi meccanici sulla base dei disegni o dei campioni di riferimento, nel rispetto degli altissimi standard di precisione ed accuratezza richiesti.
La figura dell’operatore di macchinari a controllo numerico CNC deve saper attrezzare la macchina, realizzare i prodotti finiti e svolgere la normale manutenzione del macchinario e la sua messa a punto.
Principalmente il suo compito è quello di trasformare il materiale grezzo o i semilavorati in pezzi finiti, interfacciandosi con il programmatore del macchinario e con il suo caporeparto.
Naturalmente, deve avere competenze acquisite nell’ambito della tecnologia dei metalli, tecnologia meccanica, disegno meccanico, elettromeccanica, conoscenza delle macchine utensili per le lavorazioni dei metalli, dei processi di lavorazione meccanici, avere conoscenza delle procedure di controllo qualità e degli strumenti di misurazione meccanica. Infine, deve conoscere il linguaggio di programmazione CAD e CAM.
Le principali operazioni che l’operatore di macchinari a controllo numerico CNC esegue quotidianamente riguardano l’avviamento della macchina, la lavorazione dei pezzi meccanici e la manutenzione dei macchinari.

  1. Nella fase di avviamento della macchina, l’operatore legge il disegno tecnico, stabilisce come attrezzare la macchina e la tipologia di utensile necessario per eseguire la lavorazione sulla base del disegno tecnico e del materiale grezzo. Quindi, attrezza il macchinario con tutto quanto è necessario per la lavorazione, imposta i parametri per far eseguire alla macchina le varie fasi di lavorazione e produce una prima serie di pezzi. Verifica attraverso un primo controllo e varie misurazioni la qualità dei primi pezzi e, se necessario, regola diversamente il funzionamento del macchinario CNC.
  2. In fase di lavorazione dei pezzi meccanici, legge ancora il disegno tecnico per verificare bene la finitura e stabilisce la sequenza delle varie fasi di produzione. Quindi, da inizio alla produzione stando attento che il macchinario funzioni correttamente e supervisionando le varie fasi della lavorazione. In caso di malfunzionamenti interviene prontamente segnalando l’anomalia al suo caporeparto. Infine, controlla il pezzo finito verificando che risponda qualitativamente allo standard richiesto.
  3. Nella fase di manutenzione dei macchinari, localizza i malfunzionamenti e verifica lo stato di usura delle parti meccaniche. È in grado di effettuare riparazioni meccaniche di lieve entità e di sostituire i componenti usurati. L’operatore provvede alla lubrificazione regolare del macchinario CNC e segnala la necessità di un intervento di personale qualificato in caso di malfunzionamenti gravi. L’operaio specializzato in macchinari a controllo numerico CNC, quindi, sa applicare le tecniche diagnostiche per la rilevazione di eventuali guasti.
Programmatore CAM

Il programmatore CAM è la figura professionale addetta alla realizzazione dei programmi necessari per la produzione di pezzi mediante i macchinari a controllo numerico CNC.
Possiede un’altissima professionalità, configura l’ambiente di lavoro, prepara il modello che dovrà essere lavorato, definisce gli utensili necessari alla lavorazione, definisce l’esatta sequenza dei parametri CN, stabilisce la sequenza delle operazioni di contornitura, foratura, tornitura e fresatura.
Definisce il percorso dell’utensile, gestisce i files dei programmi e dei dati e prepara tutta la documentazione che accompagna la produzione dei pezzi.

Programmatore tornitura a CNC

Il programmatore tornitura a CNC possiede le competenze professionali per realizzare i programmi necessari per la produzione di pezzi mediante torni a controllo numerico CNC.
Anche questa figura professionale ha altissime competenze nell’ambito di un’officina di meccanica di precisione perché stabilisce i parametri di lavoro delle torni a CNC, utilizza il programma principale MPF, il sottoprogramma SBF, è capace di leggere il disegno tecnico, di effettuare l’analisi tecnica preliminare del materiale da lavorare e di programmare tutto il ciclo di lavorazione dal pezzo grezzo fino al controllo di qualità.

Programmatore fresatura a CNC

Questa figura professionale all’interno di un’officina di meccanica di precisione ha il compito di creare i programmi per la lavorazione di pezzi sulle fresatrici a CNC.
Anche questa figura deve avere ottime capacità di lettura di un disegno meccanico, deve saper attrezzare la fresa e avere ottime conoscenze degli strumenti di misura, oltre alla capacità di programmazione delle frese a CNC attraverso il linguaggio CAD/CAM.
Quando è necessario deve supportare gli operatori impiegati nella produzione a far funzionare correttamente le frese.

Manutentore meccanico

Il manutentore meccanico all’interno di un’officina di meccanica di precisione ha competenze meccaniche, elettriche ed elettroniche, ha esperienza di manutenzione sui torni e le frese a CNC, possiede una grande esperienza nel montaggio e nello smontaggio di parti meccaniche.
Si tratta di una figura professionale che viene normalmente impiegata per la manutenzione, il montaggio e il collaudo di macchinari ed impianti automatizzati. Sono le persone alle quali ci si rivolge per la ricerca di un guasto, grazie alle forti doti di diagnostica, e per la sostituzione di parti meccaniche ed elettriche, con buona capacità di lettura di schemi elettrici, oleodinamici e pneumatici.
Le figure senior possiedono anche una buona capacità di lettura del disegno tecnico, sanno utilizzare i macchinari a controllo numerico e hanno capacità di progettazione CAD/CAM. Fra le principali qualità che deve possedere un manutentore meccanico ci sono il problem solving e la rapidità di intervento, specialmente durante le operazioni di manutenzione straordinaria quando è necessario far ripartire la produzione il prima possibile a seguito di un guasto.