Top

Blog

LE LAVORAZIONI MECCANICHE DI MATERIALI PLASTICI

Quello della meccanica di precisione è un settore che per sua essenza è estremamente fluido nello sviluppo, grazie all’incontro tra innovazione – legata a doppio filo con una strumentazione d’avanguardia – e alta professionalità dei suoi tecnici, che possano supervisionare la lunga filiera della lavorazione, che va dalla ricezione del progetto alla realizzazione di un disegno tecnico, per giungere infine al perfezionamento del componente.
Le minuterie meccaniche rappresentano un settore di valore assoluto nell’industria moderna, poiché la meccanica di precisione richiede padronanza dei diversi software a disposizione per la progettazione e il disegno, oltre a una conoscenza profonda dei materiali che possono essere impiegati per creare i componenti. Tra questi ci sono anche i materiali plastici, l’utilizzo dei quali offre senza dubbio una gamma ampia di opportunità e vantaggi.

I settori in cui è più indicato il componente di platica

È possibile affermare che l’impiego di componentistica in materiale plastico è particolarmente interessante in quei settori che richiedano un rapporto favorevole tra i valori di resistenza e peso. Tuttavia, le lavorazioni meccaniche di materiali plastici possono riguardare i più distinti ambiti, da quello chimico e del packaging, passando per quello alimentare e dell’automotive.
Ricorrendo alla tecnica di tornitura è possibile andare a creare componenti di ogni forma, con il più alto grado di precisione e di qualsiasi dimensione. Vengono sfruttati i macchinari CNC (macchinari a controllo numerico computerizzato) per la creazione di pezzi anche notevolmente complessi.

Tecniche e strumentazioni per la creazione dei componenti in plastica

La lavorazione dei componenti in plastica avviene in modo similare a quella impiegata per i componenti in metallo, ma naturalmente vi sono delle differenze legate alla diversa natura dei materiali di partenza. Il momento della scelta tra plastica e metallo non è banale, e deve essere effettuato con il supporto dei tecnici. Ad esempio, se il componente è destinato all’impiego in lunghi cicli di lavoro e deve sopportare una tensione importante, si propenderà per il metallo. I materiali plastici, infatti, a fronte di minori costi, presentano un tasso di usura maggiore ma hanno una migliore flessibilità.
Non tutte le lavorazioni alle quali è possibile ricorrere per il metallo possono essere utilizzate con la plastica, anche se è bene precisare che oggi, grazie alla presenza di polimeri tecnicamente all’avanguardia, si possono avviare cicli produttivi ad alta intensità anche con la plastica.
Essenziale, per l’intero processo produttivo, è assicurare che il componente realizzato vada a integrarsi alla perfezione nel contesto per il quale è richiesto, operando così nel modo migliore. La fase di ottimizzazione risulta dunque cruciale, ed è posta al centro di continui confronti: l’assistenza tecnica, sia in fase creativa e di valutazione delle geometrie che in quelle di montaggio e applicazione, serve proprio ad assicurare che l’installazione si svolga nella maniera più rispondente alle necessità.